In šāʾ Allāh

In šāʾ Allāh ripetono sempre i giovani migranti che incontriamo ogni settimana in CPS.

– Ci vediamo martedì prossimo!  In šāʾ Allāh -La prossima volta mangiamo un dolce!  In šāʾ Allāh

 In šāʾ Allāh ovvero “se Dio vuole”, unespressione bella, che indica l’affidamento a Dio, la fiducia nel mettersi nelle sue mani. È l’equivalente di quel “a Dio piacendo” che pronunciano i nostri nonni quando, soddisfatti delle proprie azioni, sanno che comunque la parola finale sarà la Provvidenza a metterla. Un “a Dio piacendo” che invece tante volte, in questi giovani (musulmani e anche cristiani) provenienti dai più disparati paesi africani, è una sofferta espressione di impotenza; perché quando poi si esplica in frasi, in espressioni del viso, non rappresenta più la bellezza dell’affidamento a Dio, ma la rassegnazione a un modo di vivere in cui non si è più certi del valore delle proprie azioni, si vive in balia di un altro che decide per te.  In šāʾ burocrazia,  In šāʾ legge che cambia…

E allora ti accorgi della gravità della situazione, della distanza grande che c’è tra le certezze della tua vita e le incertezze della loro. I documenti, i permessi di soggiorno, le certificazioni linguistiche sono le onde di un mare non meno complesso del Mediterraneo che hanno appena attraversato; la lingua straniera, la mediazione non sempre puntuale, sono la notte buia della lunga traversata. Da un mare all’altro quindi, su una terra che solo apparentemente è ferma, questi giovani migranti non hanno che l’affidamento a Dio, che si manifesta attraverso le persone che incontrano.Allora anche un’ora ad ascoltare musica insieme, a parlare di FC Barcelona, un’ora passata a confezionare bomboniere equosolidali, è luce.

IMG_20170630_101515

Siamo gli scogli di sosta per queste persone che stanno compiendo una lunga traversata che non ci appartiene e che non potremo mai capire fino in fondo. Lucidiamo bene il nostro faro, indirizziamoli verso la speranza. In šāʾ Allāh!
IMG-20170629-WA0025

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *