GIVE in Romania: l’inizio

20160607_201645 DSC_0230

 

 

 

 

 

Noi volontari in servizio civile del progetto GIVE in Romania siamo arrivati tre settimane fa ad Arad, Romania.

Arad è una città particolare: una via principale che la percorre, maestosi edifici ungheresi, il fiume Mureş che la bagna al centro. Tuttavia c’è anche altro e di cui apparentemente la città tace. C’è molta povertà e le vittime sono i bambini, i quali sono lasciati a loro stessi. Sono soli.

Il nostro obiettivo è ravvivare in loro la fiducia nel futuro e nella possibilità di ambire a un migliore stile di vita e, cosa non meno importante, fare in modo che possano sentirsi maggiormente apprezzati.

Da alcuni giorni abbiamo iniziato a lavorare autonomamente, dopo aver seguito la formazione di Asociatia Sirinia. Nella settimana appena trascorsa abbiamo organizzato la Giornata Internazionale della Musica per i ragazzi del centro Vis de Copil e delle attività ricreative per i bambini del kindergarten Centrul Curcubeu. Entrambe sono state delle esperienze bellissime e colme di emozioni. Tuttavia abbiamo testato che non è semplice prevedere, pianificare ed eseguire le attività quando si hanno di fronte bambini. Tutto viene reso imprevedibile ma allo stesso tempo anche divertente. Ci è capitato più volte di dover cambiare le attività programmate o di doverle incrementare: ciò ha reso il tutto ancora più stimolante.

Abbiamo scelto di dare continuità alle attività individuando un tema di riferimento: la Conoscenza di sé. Abbiamo fatto disegnare ai bambini del kindergarten il loro autoritratto e abbiamo giocato con loro al Gioco dello specchio, in cui uno doveva seguire i movimenti dell’altro. I bambini si sono divertiti e noi abbiamo iniziato a conoscerli.

Durante queste prime settimane ad Arad abbiamo imparato una cosa fondamentale: per alcuni bambini noi siamo tutto. Ciò ci spinge a cercare di rendere speciale ogni giorno, ogni ora, ogni istante che passiamo con loro.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *