DREAMS AND DESIRES-DESIRE FOR SWEETS

We have reached the third week of August. Our project came aboard to develop a new theme to share with the children of Vis de Copil “Dreams and desires.”

Objective? To let kids express their dreams, express their own way of being related to what they would like to become once they grow up.

The week began with the discovering by Mandra of a musical instrument: the guitar. Anna, who is trying teaching her the chords said that the girl is good. Anna learned how to play at the same age, and who knows, maybe showing them how to hold a guitar, where and how to put your hands, she can help develop a new passion for music, that could become just a hobby or maybe more, if she has pleasure in this over time.

We tried to explain to them how some jobs work.

P_20160819_115217.jpg

Our first example was to show howa pastry chef create a recipe. The pastry cook qualifies himself as an artist, a sweet artist, inventor of it, using the ingredients he has available to “bake”. We made, or at least we tried to, biscuits with lemon.Ingredients? Here they are: 200 g flour, 100 g sugar, 1 egg, 75 g butter, zest of three lemons and a teaspoon of baking powder.

Operation Biscuits was successful. The children not only have used basic ingredients for sweets, such as sugar, flour and eggs, but they also have mixed them with their own hands.

On Friday we created a new dessert: Hazelnut cake.

P_20160819_154701

The Garden of Vis de Copil has an hazelnut tree. Every day the children shake it,hoping that hazelnuts will fall, and these, magically,move away from their tree to be collected by the children, by us. Well, we could not just make a cake made from this fruit.

We needed to mix also sugar, flour, eggs, vegetable oil, carrots and hazelnuts, et voilà. Children, us volunteers, Philip, have enjoyed the final result. This week was also intense through the experiment of a kind of picnic with kids.

Thursday with the children of Vis de Copil we went to the park of the City of Arad, close to the Mures. It took just a little to make them smile. We played tennis, we were on the sliders and on the swingers in the park, and we also became friends with other children. I tried to put them to play together, with good result I think.

It seems clear that the role of the volunteer is a real job. I would define it as the “job” of the design, of the entertainment, of the decoupage.

P_20160816_142813_1_1.jpg

We volunteer this week we also used paints to create a Twister game for the kids.

New colours on the floor of Vis de Copil garden. We continued for a while the artistic theme of recent days, mixing, drawing, painting, thanks to the brushes and to the curiosity of the children, who were spying on us from the door opened on the garden.

The dreams and desires show up many times in what we do.

I see Mandra and I see this. Mandra has expressed a wish, wrote in black and white, that she would like to become a doctor to save lives.

SOGNI E DESIDERI

DESIDERIO DI DOLCE

Siamo giunti alla terza settimana di agosto. Il nostro progetto è approdato allo sviluppo di un nuovo tema da condividere con i bambini di Vis de Copil: “Sogni e desideri”.

Obiettivo?: Far esprimere ai bambini un loro sogno, esprimere un proprio modo di essere correlato a cosa vorrebbero diventare da grandi.

La settimana si è aperta con la scoperta da parte di Mandra di uno strumento musicale: la chitarra. Anna, che sta cercando di insegnarle gli accordi, dice “Mandra è brava”. Anna ha imparato a suonare alla sua stessa età e chissà, magari mostrandole come tenere in mano una chitarra, dove e come mettere le mani, può rappresentare una strada della sua vita verso la quale propendere, anche se sviluppa solo una passione per la musica non è un elemento da sottovalutare, anzi, mostra come fare un’attività che fa piacere a se stesso non ha età, può nascere da piccola ed evolversi nel tempo.

Abbiamo cercato di spiegare loro alcuni mestieri. Il primo è stato mostrare come fa un pasticciere a realizzare una ricetta. Il pasticciere un po’ si qualifica come artista, artista del dolce, inventore dello stesso, che utilizza gli ingredienti che ha a disposizione per “pasticciare”. Noi ci abbiamo provato: facendo, o provando a fare, dei Biscotti al Limone. Ingredienti? Eccoli: 200 g farina, 100 g zucchero, 1 uovo, 75 g burro, buccia di tre limoni e un cucchiaino di lievito per dolci.

Operazione Biscotti riuscita in pieno. I bambini non solo hanno utilizzato gli ingredienti base per dolci, quali zucchero, farina e uova, ma li hanno anche impastati con le proprie manine.

Venerdì abbiamo realizzato un nuovo dolce: Torta alle Nocciole.

Il Giardino di Vis de Copil presenta un albero di nocciole. Tutti i giorni i bambini lo muovono con la speranza che cadano le nocciole e queste magicamente si allontanano dal loro albero per essere raccolte dai bambini, da noi. Ebbene, non potevamo non realizzare un dolce a base di questo frutto.

Abbiamo mescolato zucchero, farina, uova, olio di semi, carote e nocciole, “et voilà”. I bambini, noi  volontari, Philip, abbiamo gradito.

Questa settimana si è mostrata intensa anche attraverso l’esperimento di un nuovo picnic. Giovedì con i Bambini di Vis de Copil ci siamo recati al Parco della Città di Arad, lungo il Mures. Basta veramente poco per farli sorridere. Abbiamo giocato a tennis, sulle giostre del Parco, anche insieme ad altri bambini. Ho cercato di farli stare insieme e credo sia andata bene.

Mi sembra evidente che anche il ruolo svolto dal volontario sia un mestiere. Lo definirei come “mestiere” del disegno, dell’intrattenimento, del decoupage.

Noi volontari questa settimana abbiamo utilizzato le vernici per dare forma al gioco del Twister.

Colori nuovi sul pavimento del giardino di Vis de Copil. Abbiamo proseguito per un pò il tema artistico dei giorni scorsi, mescolando, disegnando, dipingendo, grazie ai pennelli e alla curiosità dei bambini, che ci spiavano dalla porta che affaccia sul giardino.

I sogni e i desideri si mostrano molte volte in quello che facciamo. Vedo Mandra e vedo questo. Mandra ha espresso un desiderio, ha scritto nero su bianco che vorrebbe diventare una Dottoressa per salvare vite umane.

Angelica Riccio

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *